Italiano | English
   
Site map Contattaci Sponsor Meteo Entra nel Team Web Cam Iscriviti Cerca
 Risultati
 Medagliere
 Atletica
 Basket
 Calcio
 Canoa&Kayak
 Ciclismo
 Ginnastica
 Judo
 Nuoto
 Pallamano
 Pallavolo
 Tennis
 
 Evento Sportivo
 Calendario Gare
 Atleti
 Sport
 Le Sedi
 Nazioni Partecipanti
 Il Villaggio atleti
 Il Progetto
 La Mascotte
 Albo d'Oro Italiano
 Testimonial
 Link
 Tour della Fiaccola
 
 PhotoGallery
 Cerimonia Apertura
 1 Luglio
 2 Luglio
 3 Luglio
 4 Luglio
 5 Luglio
 6 Luglio
 7 Luglio
 8 Luglio
 Podi
 Cerimonia Chiusura
 Panorami
 Spettatori
 NOCS TEAM
 Volontari
 
 Press Area
 Cartella Stampa
 Modulistica
 NUOVO SPOT TV
 WEBTV
 L'inno di EYOF 2005
 Archivio News
 
 Il Turismo
 Friuli Venezia Giulia
 Links
 
 L'Organizzazione
 Il Comitato
 
 Webteam
 Staff
 
Path: Home > Press Area > Archivio News > 6 Luglio > Dettaglio News
CALCIO: ITALIA, UN PARI CHE VALE LA FINALE
 
06/07/2005 - 22:34
I ragazzi di mister Rocca hanno pareggiato stasera a Latisana per 1-1 contro la Finlandia. Un risultato che permette loro di accedere al match che venerdì prossimo assegnerà il titolo: avversaria la Georgia
 
 
   
 

FINLANDIA-ITALIA 1-1
Marcatori: pt 33’ D’Ambrosio, st 35’ Kaitila
FINLANDIA: Tuisku, Makinen (st 18’ Virtanen), Nikkila (st 24’ Kaitila), Halme, Minkinen, Tormanen, Roschier, Pelvas, Ahola, Lindberg (st 1’ Riski), Lomski. All. Heliskoski.
ITALIA: Delfino, Sgambato, Delle Donne, Mei, Pambianchi, Loiodice, D’Ambrosio (st 42’ Marconi), Palumbo, Tiboni, Barillà, Piccolo (st 6’ Pasquato). All. Rocca.
Arbitro: Treismanis (Lettonia). Guardialinee: Silagava (Georgia) e Meroni (Svizzera).
Note: recupero pt 0’, st 3’. 1400 spettatori circa.

L’Italia conquista la finalissima contro la Georgia in virtù del pareggio ottenuto stasera contro la Finlandia allo stadio comunale di Latisana. I ragazzi di Rocca hanno sofferto durante i primi minuti di gara, sembravano essersi sbloccati grazie al gol realizzato nel finale del primo tempo da Danilo D’Ambrosio, ma poi hanno perso un po’ di concentrazione lasciando alla Finlandia lo spazio per arrivare al pareggio.
Partenza a mille del reggino Piccolo, autore nel primo tempo (1’ e 12’) di due azioni che hanno portato l’Italia a sfiorare il vantaggio con due belle impostazioni dalla fascia sinistra. Brividi in tribuna al 14’, quando la Finlandia si è fatta sotto: tiro ravvicinato di Lomski, il portiere Delfino respinge sui piedi di Tormanen che insacca, ma l’arbitro ravvisa una situazione di fuorigioco e annulla. Senza esito le conclusioni di Delle Donne, Tiboni e Piccolo, il gol azzurro arriva invece al 33’. Punizione di Piccolo, testa di D’Ambrosio e Tuisku è battuto. La reazione della Finlandia si limita al diagonale di Lomski al 35’, che però Delfino controlla.
Nella ripresa l’Italia sfiora più volte il vantaggio: al 9’ punizione dal limite di Pasquato, il portiere si inarca e riesce a deviare sopra la traversa. Tuisku si mette in evidenza anche all’11’, con un colpo di testa di Mei. Al 18’ il neo entrato Pasquato, considerato una specie di erede di Alex del Piero, dà spettacolo dribblando tutta la difesa scandinava, ma una volta accentrato tira a lato. Bella la progressione del duo Tiboni-Pasquato al 22’, ma quando si tratta di tirare Tiboni scarica su un avversario e l’azione sfuma. Va male anche il tentativo di Palumbo (31’), poi al 35’ arriva il pari finalndese, con Kaitila che si inventa un colpo a girare dalla destra con la palla che si infila lì dove Delfino non può arrivare. Barillà e Pasquato cercano di riportare gli azzurri in vantaggio ma l’occasione più eclatante è quella del 40’: Pasquato prova a sorprendere l’estremo finlandese con una bomba dai 35 metri, la palla rimbalza sulla traversa e sembra essere gol, ma dopo una breve consultazione con il collaboratore di linea l’arbitro decide di far proseguire.
“Aspiravamo alla finale, come aspiriamo alla medaglia d’oro – spiega il capodelegazione dell’Italia Mario Martini – visto che quest’anno, a livello di Nazionali giovanili, non abbiamo conquistato nessun titolo. Ho visto giocare la Georgia, squadra che affronteremo in finale (venerdì ore 16.30 a Latisana, ndr). Gli avversari mi sembrano molto tosti, quindi penso che sarà una partita spettacolare che merita di essere vista”.
SC

 
 
 
Credits Eyof Lignano 2005 © 2014 Note Legali Notizie Tecniche