Italiano | English
   
Site map Contattaci Sponsor Meteo Entra nel Team Web Cam Iscriviti Cerca
 Risultati
 Medagliere
 Atletica
 Basket
 Calcio
 Canoa&Kayak
 Ciclismo
 Ginnastica
 Judo
 Nuoto
 Pallamano
 Pallavolo
 Tennis
 
 Evento Sportivo
 Calendario Gare
 Atleti
 Sport
 Le Sedi
 Nazioni Partecipanti
 Il Villaggio atleti
 Il Progetto
 La Mascotte
 Albo d'Oro Italiano
 Testimonial
 Link
 Tour della Fiaccola
 
 PhotoGallery
 Cerimonia Apertura
 1 Luglio
 2 Luglio
 3 Luglio
 4 Luglio
 5 Luglio
 6 Luglio
 7 Luglio
 8 Luglio
 Podi
 Cerimonia Chiusura
 Panorami
 Spettatori
 NOCS TEAM
 Volontari
 
 Press Area
 Cartella Stampa
 Modulistica
 NUOVO SPOT TV
 WEBTV
 L'inno di EYOF 2005
 Archivio News
 
 Il Turismo
 Friuli Venezia Giulia
 Links
 
 L'Organizzazione
 Il Comitato
 
 Webteam
 Staff
 
Path: Home > Press Area > Archivio News > 4 Luglio > Dettaglio News
CALCIO: ITALIA, BUONA LA PRIMA
 
04/07/2005 - 22:55
L’undici di Rocca supera per 4-2 l’Irlanda nel match d’inagurazione del torneo di calcio. Gli azzurri soffrono in difesa ma portano a casa i tre punti grazie ad un’ottima prestazione del proprio pacchetto offensivo.
 
 
   
 

ITALIA-IRLANDA 4-2

Marcatori: nel primo tempo al 15’Tiboni, al 16’Rooney, al 29’D’Ambrosio. Nella ripresa al 16’ e al 38’ Pasquato, al 41’ Power (rig).
ITALIA: Delfino, Sgambato, Delle Donne (1st Porcaro), Mei, Pambianchi (al 13st Marconi), Loiodice, D’Ambrosio, Palumbo, Tiboni, Barillà (25st Della Penna), Piccolo(14st Pasquato). Allenatore: Rocca
IRLANDA: Ferry, Mc Cardle, Power, Dennehy, O’Shea, Judge (Douglas al 12st), Connellan, Byrne, O’Sullivan (al 12st O’Connor), Downes (al 25st Bonner), Rooney. Allenatore: O’Reilly
ARBITRO: Silagava (Geo); Guardialinee: Meroni (Svi) e Treimanis (Lat)
Note: Spettatori: 1300 circa, angoli: 5-1 per l’Irlanda. Ammoniti: O’Sullivan, Tiboni

Continua a portare bene il Friuli Venezia Giulia all’Italia del calcio che, dopo essersi aggiudicata le ultime due edizioni del torneo internazionale di Gradisca, comincia con il piede giusto anche l’avventura a Lignano 2005.

Bella, tonica, in forma e con un attacco da numeri uno. Così è sembrata la selezione azzurra nel match d’esordio a San Giorgio di Nogaro con un’Irlanda che, tra le sue fila, annovera tutti ragazzi del 1988 a differenza della truppa di Rocca che ha a disposizione, per la maggior parte, atleti del 1989. Si spiega così, infatti, la leggera sofferenza di un’Italia che, però, se ha patito leggermente in difesa ha girato a mille dalla metà campo in su. Ottime le prestazioni dell’atalantino Tiboni, al di là della rete iniziale, e dello juventino Pasquato che, subentrato in corso d’opera a Piccolo, ha chiuso l’incontro con uno stupendo sinistro al volo e una punizione che ha sorpeso un incerto Ferry.

“Oggi ho visto una bella Italia, in forma e con la giusta voglia di vincere – ha detto il ct azzurro, Antonio Rocca -. In tornei come questi è sempre importante partire con il piede giusto perchè se si sbaglia il primo incontro diventa difficile recuperare. È vero che abbiamo concesso qualcosa in difesa, ma a quest’età un anno in più può fare davvero la differenza. Ho la fortuna di avere a disposizione una rosa straordinaria con ragazzi che hanno un futuro assicurato nel calcio professionistico”. Rocca ha poi fatto i complimenti all’organizzazione per il lavoro svolto in occasione di questi Giochi. “Noi della Nazionale veniamo sempre volentieri in Friuli Venezia Giulia – ha spiegato – sia per l’entusiasmo che ci manifesta la gente sia perchè qua troviamo campi e strutture all’avanguardia e anche questa volta non siamo rimasti delusi”.

L’Irlanda, da parte sua, ha provato ad impostare la gara facendo leva sulla fisicità e sulla corsa, ma ha dovuto inchinarsi ad una formazione, quella italiana, che ha evidenziato un tasso tecnico e un affiatamento maggiore rispetto all’undici di O’Reilly. Il tecnico irlandese, inoltre, dovrà lavorare molto soprattutto in difesa dove Power e Denney sono andati spesso in confusione lasciando campo libero alle scorribande di Tiboni e D’Ambrosio. Anche nei biancoverdi, in ogni caso, ci sono alcuni elementi interessanti come il trequartista  Judge e l’esterno Doyle che, una volta entrato in campo, ha messo in difficoltà in più di qualche occasione il dirimpettaio Palumbo lungo l’out di destra.
MP

 
 
 
Credits Eyof Lignano 2005 © 2014 Note Legali Notizie Tecniche